I movimenti in classifica dopo gara 4 a Paderno

05.02.2017_Paderno_Dugnano_Cross_per_Tutti_foto_Roberto_Mandelli_0135

I movimenti in classifica dopo gara 4 a Paderno

18:41 09 febbraio in 2017
0 Comments

Con la seconda e ultima pausa del calendario, il Cross per Tutti aggiorna le classifiche dopo gara 4 a Paderno Dugnano. La pioggia ma anche l’alto numero di concorrenti in gara (1622 atleti) hanno apportato alcune significative novità nelle classifiche individuali, a due gare dalla fine dei giochi. La classifica finale è al meglio dei cinque punteggi: per molti è ormai impossibile rientrare tra i pretendenti al titolo, per mancanza del numero minimo di gare. Prossima gara domenica 19 febbraio a Lissone (MB).

Nella classifica Senior (70 atleti) aumenta il vantaggio di Hamid Khayat (A.L.S. Cremella), due volte a segno nel suo gruppo, che colleziona 132 punti in quattro gare. Dietro provano a tenere il passo Matteo Terenghi (Team Brianza Lissone) con 118 e Mattia Fezza (Atletica Lambro) con 113. Nella classifica femminile va al comando Martina Soliman (PBM Bovisio) con 33 punti, già vincitrice nel 2013. Dietro c’è la campionessa uscente Tamara Baratella (Atletica Lambro) con 31. Per entrambe solo tre gare a referto, mentre i 31 punti di Rocio Bermejo Blaya (Friesian Team) sommano quattro traguardi. Esce dallo scontro Sonia Ruffini (Atletica Livorno), con 31 punti in sole due gare e impossibilitata a raggiungere le cinque richieste.

La classifica Promesse maschile cambia poco, con Gabriele Lamanna (AS Merate Atletica) ancora al comando con 22 punti anche se a riposo a Paderno. Cresce allora Simone Ceddia (Team Brianza Lissone) che sale a 17 punti in quattro gare, mentre resta solo Lorenzo Friuli (US Milanese) con ambizioni da podio: 8 punti e tre gare. Gli altri 14 atleti non raggiungeranno quota 5 gare. Nella sfida femminile restano in corsa solo in due (con tre gare all’attivo): Martina Pasquali (Sangiorgese) con 8 punti e Martina Giangolini (Friesian Team) con 5.

Tra gli Juniores passa a condurre Massimiliano Sala (Fanfulla) con 39 punti in tre gare, davanti a Filippo Zenna (Team-A Lombardia) con 33 e quattro gare. Per la sfida al titolo esce Thomas Previtali (US Atletica Vedano), solo due gare all’attivo, ed entra Matteo Raso (Geas Atletica) con 29 punti in tre gare. Nella sfida femminile c’è il sorpasso di Ilaria Rosa (Geas Atletica) con 23 punti, ai danni dell’ex capolista Elena Morgillo (Azzurra Garbagnate) con 21. Per il terzo posto finale resta in corsa solo Francesca Mazzali (Team-A Lombardia), 8 punti in tre gare.

Nella categoria Allievi guida la coppia del Team-A Lombardia con Luca Sironi che arriva a quota 100 punti (4 gare) contro gli 83 di Francesco Galbiati. Attenzione dietro al rientro di Andrea Migliavacca (Sangiorgese) che arriva a 82 punti ma in sole tre gare. Nella classifica femminile bene Daniela Mondonico (Team-A Lombardia) che allunga ulteriormente e arriva a 75 punti. Agnese Angolani (Euroatletica 2002) insegue con 59 ma è soprattutto Martina Cimnaghi (Sangiorgese) ad avvicinarsi, con 57 punti in tre gare.

Nella categoria Cadetti Paolo Piganzoli (5 Cerchi Seregno) con 249 punti è braccato da una muta di atleti del Team Brianza Lissone: Federico Testa 248, Jacopo Albanese 238 Riccardo Confalonieri 231. Attenzione dietro a chi si muove con solo tre gare all’attivo, ovvero Tiziano Marsigliani (Atletica Muggiò) con 204 e Matteo Pintus con (N. Atletica 87) con 201. Nella classifica femminile guida ancora Valentina Di Noia (Atletica Muggiò) con 199 punti, davanti a Eleonora Germani (CUS Pro Patria Milano) con 184 ed Elena Volpi (GSA Brugherio) con 183. Con tre gare all’attivo, dietro risalgono Susanna Marsigliani (Atletica Muggiò) ed Aleksandra Garavaglia (ALA Abbiategrasso) con 162 punti.

Nella categoria Ragazzi classifica stretta con Eddy Noè (ALA Abbiategrasso) davanti a quota 454 punti, subito dietro ci sono Federico Incontri (Polisportiva Novate) con 449 e Giorgio Beccalli (5 Cerchi Seregno) con 448. La sfida femminile vede ormai ridotto al minimo il vantaggio di Camilla D’Angelo (Polisportiva Novate), 472 punti all’attivo ma solo due in più di Sofia Lissoni (5 Cerchi Seregno), mentre Valentina Germani (Cus Pro Patria Milano) è lì vicina con 468.

Classifiche Master

Maschili

M35: Francesco Personeni (Runners BG) 107- Marco Moroni (Pro Patria Busto) 92 – Luca Leone (Team Brianza Lissone) 92

M40: Paolo Consolandi (Pol. Carugate) 169 – Ivan Doniselli (Atl. Virtus Senago) 165 – Osvaldo Librandi (Cosenza K42) 157

M45: Antonio Basilico (Friesian Team) 256 – Gerardo Milo (PBM Bovisio) 250 – Massimiliano Carcano (US Nervianese) 238

M50: Marcello Rosa (Libertas Sesto) 281 – Massimo Martelli (Road Runners Milano) 280 – Roberto Cella (Atletica Lambro) 271

M55: Paolo Donati (Ondaverde) 173 – Giuseppe Lazzari (Road Runners Milano) 163 – Paolo Taverna (Euroatletica 2002) 161

M60: Martino Palmieri (Euroatletica 2002) 73- Giovanni Luchetta (Atl. Cinisello) 61 – Oscar Mazzini (Euroatletica 2002) 59

M65: Lionello Pellegrinelli (Atl. Cinisello) 42 – Andrea Dinardo (Bergamo Stars) 29 – Franco Possoni (Romano Running) 25

M70: Michele Colace (PBM Bovisio) 24 – Luciano Faraguna (Casati Arcore) 23 – Giuseppe Faè (Montestella) 20

M75: Adolfo Di Rocco (Lazio Atletica) 15 – Antonio Botton (Marathon Seveso) 11 – Fernando Rocca (PBM Bovisio) 10

M80: Remo Andreolli (Atl. Cinisello) 8 – Oscar Iacoboni (Euroatletica 2002) 3

Femminili

F35: Elisa Dalla Tor (Circolo Guardia di Finanza) 37 – Stefania Cozzi (Virtus Senago) 31 – Rosa Pochintesta (US Milanese) 23

F40: Raffaella Preatoni (Road Runners Milano) 60 – Sara Cesana (Euroatletica 2002) 49 – Daniela Russo (Atletica Ambrosiana) 46

F45: Nadia Guffanti (PBM Bovisio) 64 – Victoria Dumitru (Atletica Lambro) 49 – Francesca Duca (GP Talamona) 46

F50: Marina Spada (Runcard) 48 – Laura Canuto (Euroatletica 2002) 39 – Antonia Papalia (GS Montestella) 32

F55: Giusy Verga (Road Runners Milano) 19 – Patrizia Cortellezzi (PBM Bovisio) 10

F60: Annamaria Sala (Marathon Seveso) 14 – Lidia Gerosa (Atl. Cinisello) 10

 

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.