Vimodrone, è record con 2000 atleti. Aquaro e Cova primi, poi Visioli e Arlati Campioni Regionali

CrossPerTutti-Vimodrone2017-021

Vimodrone, è record con 2000 atleti. Aquaro e Cova primi, poi Visioli e Arlati Campioni Regionali

19:01 26 febbraio in 2017
0 Comments

Finale da record al Cross per Tutti di Vimodrone (Mi), sede della sesta e ultima tappa del circuito. Si chiude con il record di partecipanti, 1960 atleti al traguardo, salutati da un sole primaverile. Nel lungo rettilineo pianeggiante del Parco della Martesana, allestito dalla Nuova Atletica Astro e da Sport-org, fanno valere la loro maggior cilindrata l’azzurrino Gabriele Aquaro (Team-A Lombardia) e la tricolore di cross staffetta Elisa Cova (CUS Pro Patria Milano). Tra i master doppietta per la Santi Nuova Olonio con Roberto Pedroncelli ed Enzo Vanotti, mentre Nadia Guffanti (PBM Bovisio) è per la prima volta quest’anno la miglior master donna. Nel Campionato Regionale Cadetti/e i titoli vanno a Filippo Visioli (Interflumina) e Irene Arlati (Merate Atletica), i favoriti di giornata, vincitori di due gare combattute e appassionanti. Nelle Classifiche per Società, doppietta dell’Euroatletica 2002 di Paderno Dugnano, prima tra i Master e i Giovani, mentre quella Assoluti resta in casa del Team-A Lombardia.

Le gare – Alla sua seconda edizione, il Cross Città di Vimodrone si toglie la soddisfazione di segnare il nuovo record di partecipanti del circuito (prec. Lissone 2016 con 1822) e di sfiorare quota 2000. Alla fine sono 1960 gli atleti al traguardo, per la soddisfazione della Nuova Atletica Astro e del sindaco Antonio Brescianini, presente per tutta la giornata anche per dirigere il traffico.

Poco traffico invece nella gara Senior maschile, dove tutti i bei nomi alla partenza sono stati spazzati via dal cavaliere solitario Gabriele Aquaro (Team-A Lombardia), azzurrino degli 800 metri. Chiude i 6 km con 15 secondi di vantaggio sulla coppia del CUS Pro Patria Milano formata dal nome nuovo Aymen Ayachi e dall’eterno maratoneta Dario Rognoni (43 anni – M40). Riccardo Mugnosso (Vis Nova Giussano) è il secondo under 23, davanti a Yassine Fatmi (San Vittore Olona), con Stefano Longo (Pro Patria Busto) sesto e secondo dei senior. Gennaro Piermatteo (Daini Carate), nono, è il migliore dei master M45, davanti al più giovane Paolo Consolandi (Pol. Carugate – M40).

La prova femminile (4000 metri) è dominata, come in gara 1 a Cesano Maderno, da Elisa Cova (CUS Pro Patria Milano), che saluta subito la compagnia e rifila mezzo minuto alla più giovane compagna di squadra Carlotta Missaglia, junior specialista e tricolore di triathlon. Terzo gradino per Chiara Rossi (Atletica Monza), poi la prima Promessa con Eleonora Lot (Atletica Astro). Quinto posto per la miss Roberta Vignati (Sangiorgese), tornata al Cross per Tutti dopo aver vinto le prime edizioni. Federica Maggio (Virtus Binasco), sesta, è la migliore delle Allieve, davanti a Nadia Guffanti (PBM Bovisio), la prima di giornata tra le Master.

La sfida junior-allievi, corsa insieme alle donne, ha visto il quarto successo di Thomas Previtali (Atletica Vedano), specialista delle gare in solitaria. Alla spicciolata si piazzano altri due junior, Filippo Dallù (Sangiorgese) e Harold Canal (CUS Pro Patria Milano). Quarto e primo Allievo è Leonardo Cagelli (Pro Patria Busto): il podio under 18 è completato da Francesco Galbiati e Luca Sironi (Team-A Lombardia).

Colpi di scena in apertura di giornata con la gara dei Master over 50. Allo sparo scappano via subito Roberto Pedroncelli (M50) ed Enzo Vanotti (M55), freschi campioni regionali di cross. I due del GP Santi Nuova Olonio di Dubino (So) imprimono un ritmo proibitivo per tutti, ma Massimo Martelli (Road Runners Milano) e Marcello Rosa (Libertas Sesto) provano a reggere il passo. La tattica però è letale: Martelli va fuori giri e si ferma, mentre Rosa recupera il passo e chiude terzo stringendo i denti, oltre un minuto dietro a Pedroncelli e Vanotti. Seguono Paolo Donati (Ondaverde), Roberto Cella (Atletica Lambro) e Michelangelo Morlacchi (Runners Bergamo). Da segnalare il sesto successo consecutivo del decano Remo Andreolli (Atletica Cinisello), il migliore degli M80: 81 primavere per lui e il lusso di lasciarsi alle spalle ben 41 avversari più giovani.

Gare giovanili  da overbooking con quasi 750 atleti per quattro gare. Merito del Campionato Regionale Cadetti/e (2000 metri) che ha richiamato atleti da tutta la Lombardia. I 2mila metri della sfida regionale regalano grandi gare appassionanti, con continue accelerazioni che solo nel finale hanno sbrigliato la matassa del gruppo di testa. Al maschile vittoria per Filippo Visioli (Interflumina) che è arrivato fin da Casalmaggiore, ultimo paese lombardo in riva al Po, per regolare tutti gli avversari. Alle sue spalle i milanesi Nicolò Caccia (Sangiorgese), staccato di un solo secondo, e Tiziano Marsigliani (Atletica Muggiò). In volata chiudono, nell’ordine, Matteo Pintus (N. Atletica 87), Alessandro Felici (Atletica Muggiò), Stefano Pedrana (GS Orobico) e Mattia Campi (Rovellasca).

Nella gara femminile l’accelerazione vincente è quella della lecchese Irene Arlati (Merate Atletica), che recupera sulla bresciana Giulia Bellini (Free-Zone), al comando per gran parte della gara. Terza è Susanna Marsigliani (Atletica Muggiò), davanti ad Anna Tosarini (Santi Nuova Olonio), Nicole Coppa (Azzurra Garbagnate) e Clarissa Boleso (San Maurizio Erba).

La prova delle Ragazze (1000 metri) registra il record di partecipazione con 219 atlete. Dalla fiumana under 14 esce Gaia Chierichetti (Atletica Gallaratese) che stacca di un secondo Marta Amani (Sangiorgese) e la lecchese Marta Ladica (Virtus Calco). La prova maschile (190 atleti) ha visto invece il netto successo di Mattia Adamoli (US Derviese), davanti ad Andrea Giglio (PBM Bovisio) e a Christian Sesini (Atletica Cernusco).

Per i piccoli delle categorie Esordienti (nati 2011-2006) un totale di 859 arrivati sulle distanze di 400 e 800 metri. Da segnalare la sesta vittoria consecutiva per Mattia De Rocchi, classe 2006 (Atletica Muggiò). Durante le loro gare è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Emanuela Specchio, giovane allenatrice del settore giovanile dell’Athletic Club Villasanta scomparsa pochi giorni fa.

Classifiche – Nelle Classifiche per Società, si confermano primi tra gli Assoluti (82 società) il Team-A Lombardia (1099 punti), campioni uscenti. Battuti il CUS Pro Patria Milano (913) e il Team Brianza Lissone (475). In quella Giovanile (105 società) conferma anche per l’Euroatletica 2002 di Paderno Dugnano (20495), campioni in carica, che stacca l’Atletica Concorezzo (19234) e il 5 Cerchi Seregno (14589). Raddoppia l’Euroatletica 2002 che torna a conquistare lo scettro dei Master (5278 punti), dopo averlo ceduto per un solo anno al Road Runners Club Milano (4899), secondo. Terzo posto per l’Atletica Virtus Senago (3694) su un totale di 122 società.

Premiazioni finali venerdì 10 marzo a Cesano Maderno (Cineteatro Excelsior).

Gare Master – Ecco i vincitori di giornata delle classifiche Master:

S35: Francesco Personeni (Runners Bergamo – 16°)/ Elisa Dalla Tor (Circolo Guardia di Finanza – 19°)

S40: Dario Rognoni (CUS Pro Patria Milano – 3°)/ Francesca Colombo (Virtus Senago – 29°)

S45: Piermatteo Gennaro (Daini Carate – 9°) / Nadia Guffanti (PBM Bovisio – 7°)

S50: Roberto Pedroncelli (Santi Nuova Olonio – 1°) / Marina Spada (Runcard – 38°)

S55: Enzo Vanotti (Santi Nuova Olonio – 2°) / Ornella Luison (Euroatletica 2002 – 78°)

S60: Angelo Calogero (GS Zeloforamagno – 17°) / Annamaria Sala (Marathon Club Seveso – 83°)

S65: Franco Possoni (Romano Running – 25°)

S70: Luciano Faraguna (US Atl.Casati – 33°) / Osanna Rastelli (Atletica Cinisello – 89°)

S75: Fernando Rocca (PBM Bovisio – 94°)

S80: Remo Andreolli (Atletica Cinisello – 103°)

Foto del giorno: http://www.crosspertutti.it/gallery/

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.